Come combattere l’ansia da prestazione maschile e femminile

Ansia da prestazione rimedi

Definizione di ansia da prestazione

Iniziamo con il dire che l’ansia da prestazione è quel sentimento legato al timore di non sapersi comportare adeguatamente sul piano sessuale.

Spesso si instaura in seguito a un insuccesso accidentale, da cui nasce la paura che il fatto si ripeta.
Il soggetto, drammatizzando un simile episodio, lo ritiene indicativo della propria inadeguatezza: in un’occasione successiva sarà talmente contrato nell’osservare il proprio “funzionamento” da provocare spesso il realizzarsi dei suoi timori.

Questo meccanismo può instaurarsi sia nell’uomo sia nella donna.

Tra gli uomini, che spesso considerano il sesso una prestazione fisica, l’ansia da prestazione è più frequente. Può essere legata alla paura di deludere le aspettative altrui, relative alla richiesta di prestazioni sessuali e al timore di non uniformarsi sufficientemente ai modelli culturali sul funzionamento sessuale (che considerano, ad esempio, l’orgasmo simultaneo come l’unico traguardo di normalità), o alla convinzione errata che i tempi di reazione alla stimolazione erotica debbano essere rapidi.

La manifestazione fisica del disagio nell’uomo e nella donna

L’ansia da peformance può portare a una patologia del rapporto sessuale, in cui il soggetto non agisce tanto in funzione di quello che desidera fare, ma piuttosto di quello che pensa di dover fare per soddisfare il partner o per aderire agli stereotipi culturali dominanti a riguardo del comportamento sessuale, giungendo spesso in conseguenza di cioè a fallire o ad avere difficoltà.

Cosa accade all’uomo

Frequentemente, ma non sempre, il deficit erettile a determinante psicologica ha origine nell’ansia.
Questo tipo di difficoltà è facilmente individuabile dal soggetto, e può essere trattata mediante terapie sessuali brevi.

Oltre alla difficoltà nel raggiungere l’erezione, nell’uomo si può verificare una problematica di eiaculazione precoce, ovvero l’incapacità di controllare volontariamente il riflesso eiaculatorio una volta raggiunto un intenso livello di eccitazione.

Cosa accade alla donna

Una eccessiva ansia prima e durante l’atto sessuale possono portare nella donna una mancata o scarsa lubrificazione vaginale con possibilità di arrivare a parlare di anorgasmia.

Questa disfunzione sessuale, definita anche inibizione o mancato raggiungimento dell’orgasmo (climax) dopo una normale fase di eccitazione sessuale durante il rapporto sessuale, ha molte cause, tra cui:
stress, ansia, depressione, affaticamento, preoccupazione, senso di colpa, paura di rapporti dolorosi, paura della gravidanza, indesiderabilità di un partner, indesiderabilità di un ambiente e uso di alcool, farmaci particolari o droghe illecite.

A livello medico, l’anorgasmia è primaria se si è mai sperimentato un orgasmo o secondaria se non riesce più a raggiungerlo.

Questo tipo di disturbo pur riguardando anche gli uomini è molto più frequente nelle donne, in rapporto a cause inibitorie di ordine psicologico e culturale.

Un’altra distinzione è tra anorgasmia clitoridea (ovvero non si riesce a raggiungere l’orgasmo tramite stimolazione della clitoride) e quella vaginale in cui la donna non riesce a raggiungere l’orgasmo tramite la penetrazione.

Quest’ultimo scenario è però molto abituale, tanto da essere reputato, a detta di molti medici, una normale variante della sessualità.

Per tutti e due i sessi, l’ansia da prestazione può arrivare a formare un blocco sessuale, alla paura di fare l’amore o addirittura, ma più raramente, alla paura del sesso (sessuofobia).

La sessuofobia indica l’inibizione nei confronti della sessualità, dovuta a un’educazione troppo rigida, traumi da prestazione, difficoltà relazionali con l’altro sesso.

Questa problematica è manifestata in un comportamento rigido e limitato, in un impoverimento della vita sociale di cui il soggetto teme gli sviluppi personali in una relazione coinvolgente.

Ansia da prestazione: rimedi

L’ansia da prestazione si può considerare un’alterazione psichica di secondo grado essendo una disfunzione che per sua stessa natura coinvolge affetti, relazioni e cultura familiare.

La funzione sessuale è un’attività fisica che si estrinseca attraverso organi ad essa preposti, ma che trova la sua normalità in una serie di altri fattori, primo tra tutti quello psicologico.

Non è raro che individui perfettamente sani, e che hanno rapporti sessuali senza problemi con altri partner, possono avere difficoltà a sviluppare un rapporto sessuale con individui di sesso opposto verso cui per altri versi si sentirebbero attratti.
Questo è un fatto tutt’altro che infrequente e che testimonia la preponderante importanza dell’aspetto psicologico nella determinazione di certe disfunzioni sessuali.

In questi casi, il rimedio più naturale è quello di un’adeguata terapia psicologica atta a recuperare le normali funzionalità sessuali dell’individuo tramite un ripristino del piacere nei rapporti interpersonali e sessuali.

Qualora necessario, l’utilizzo di farmaci per migliorare o indurre l’erezione nel soggetto afflitto dal problema può essere una soluzione temporanea utile a migliorare la fiducia in se stessi e le prestazioni, in attesa di risolvere il nodo psicologico che ha portato al problema dell’ansia da prestazione maschile.

Ansia da prestazione: rimedi naturali

Oltre alla psicoterapia e ai farmaci, la natura viene in nostro soccorso.
In erboristeria si trovano differenti erbe che combattono le forme più leggere d’ansia e tra queste spiccano sicuramente:

I prodotti a base di queste erbe sono utili per attenuare l’ansia e lo stress, quindi hanno un effetto calmante e rilassante; condizioni necessarie per un buon approccio al rapporto sessuale.

Quello che però non fanno queste erbe è agire sull’erezione maschile.

I nostri integratori sessuali alle erbe invece intervengono direttamente sulla capacità erettile dell’uomo.
Le erbe che compongono questi vasodilatatori naturali apportano maggiore afflusso di sangue nei corpi cavernosi con conseguente miglioramento dell’erezione.

Inoltre le erezioni ottenute saranno durature e potenti, tanto da durare fino a 12-24 ore grazie anche all’effetto tonificante delle erbe officinali usate nella composizione.

Considerazioni finali

Come già spiegato, la natura psicologica dell’ansia da prestazione è un fattore determinante e la terapia psicoterapica è sicuramente un buon modo per sconfiggerla.

Se si vuole agire subito però sul miglioramento della performance sessuale, ci si può avvalere di prodotti quali il Viazur, il Viazur Gold e l’Eredin.

Inutile forse sottolineare come uno stile di vita sano, fatto di sport e una dieta equilibrata, sia una condizione fondamentale per poter dire addio all’ansia nella nostra vita sessuale.

Potrebbe Interessarti anche:

ASPETTA!

Hai mai provato il nostro VIAGRA NATURALE VIAZUR? Una capsula 30 minuti prima del rapporto ed otterrai erezioni forti per 24 ore!

Dai uno sguardo anche agli altri due viagra naturali Eredin e Viazur Gold!