No al Jelqing

Di recente, ci si è concentrati molto sull’uso di vari dispositivi per allungare il proprio pene.
Le tecniche tipiche del “fai da te” utilizzano le mani e sono conosciute come “jelqing” o “mungitura”.

Nonostante l’avvento di molte attrezzature per fare esercizi di allungamento pene,ci sono ancora molti uomini che hanno riferito che questo metodo tutto naturale ha dato loro buoni risultati.

La tecnica di Jelqing è composta da 3 fasi diverse con una routine specifica e ogni fase è cruciale.

Conoscerai queste 3 frasi in maniera approfondita con la nostra guida.

Sebbene il Jelqing sia una tecnica semplice ed efficace, può essere potenzialmente pericolosa per la salute se eseguita in modo improprio.

Ci sono molte segnalazioni fatte da uomini che hanno riportato ferite permanenti al loro pene.

È il tuo pene, consulta prima il medico per evitare lesioni.

 

#1 Fase di Riscaldamento

Suggerimenti Extra

  • Avrai bisogno di privacy, accesso all’acqua calda e asciugamano
  • Riscaldati prima di qualsiasi esercizio
  • Esistono vari modi per riscaldarsi (alcuni migliori di altri)
  • Il metodo warm washcloth non è l’opzione migliore perché non distribuisce il calore abbastanza a lungo
  • Fai attenzione a non scottarti la pelle con l’acqua calda
  • Un riscaldamento non corretto può causare lesioni o non portare benefici
La prima fase, quella di riscaldamento, svolge un ruolo cruciale nell’efficacia del jelqing.
Devi farlo se vuoi allargare il tuo pene ed evitare lesioni allo stesso tempo.

Esistono vari modi per riscaldare i tessuti molli all’interno del pene. I metodi più popolari utilizzano un panno umido e caldo, un panno riscaldante umido, una calza per riso al microonde o una lampada a infrarossi.

Anche se non è l’opzione migliore, molti usano un panno caldo e umido. Se vuoi provarlo anche tu, devi seguire questi passaggi:

  1. Fai una doccia calda.
  2. Prendi un piccolo asciugamano o un asciugamano che hai in casa.
  3. Immergilo in acqua calda per bagnarlo.
  4. Fai attenzione a non bruciare la pelle.
  5. Ottieni un’erezione del 30-50%.
  6. Avvolgi il tuo pene nell’asciugamano caldo per circa 15 minuti.
  7. Versa dell’acqua calda sull’asciugamano se ritieni che l’asciugamano abbia perso troppo calore.
  8. Tienilo sempre presente: non bruciarti!

Solo dopo aver adempiuto a tutte le istruzioni di cui sopra, si è adeguatamente riscaldati e si può continuare il processo di “mungitura”.

#2 Fase di allenamento

 

A) Wet Jelq: Jelq bagnato (principianti)

Clicca sulle immagini per ingrandirle:

Suggerimenti extra

  • Ottieni tra il 50-75% di erezione
  • Non effettuare MAI il jelqing sul tuo glande
  • Inizia con un piccolo numero di ripetizioni (20)
  • Aumentare gradualmente il numero di ripetizioni per sessione
  • Smetti non appena inizi a provare qualche disagio
  • Fare Jelqing sul tuo glande può causare la perdita della sua sensibilità. NON farlo.
  • Effettuare Jelqing con un cazzo flaccido non porterà nessun beneficio.
  • Il Jelqing con un’erezione al 100% può spesso causare danni ai tessuti molli e ai nervi (perdita di sensibilità, deturpazione, cicatrici, lacerazione di un vaso sanguigno, ecc.). NON farlo.

Migliora:

circonferenza e lunghezza
Livello di difficoltà: principiante
Rischio di lesioni: basso
Tempo richiesto: 1+ minuti

Infine, è tempo di iniziare a “mungere” il tuo amico pene. Questa volta, tutto ciò di cui hai bisogno è un lubrificante e le tue mani.
Tieni presente che devi avere un’erezione di 1/2 – 3/4 per avere benefici ed evitare lesioni.

Una volta ottenuta una semi-erezione, è necessario seguire questi passaggi:

 

  1. Prenditi il ​​tempo necessario per una corretta fase di riscaldamento (istruzioni sopra).
  2. Lubrificare bene le mani e il pene nella sua lunghezza (usare lubrificante a base di olio o Gel).
  3. Raggiungi il livello di erezione desiderato.
  4. Con la mano destra afferrare la base del tuo cazzo tra il pollice e l’indice con un “OK / Okay Grip”.
  5. Posizionare la presa il più vicino possibile all’osso pubico per evitare ingrandimenti irregolari (tipo forma di una mazza da baseball).
  6. Stringere la presa in modo da intrappolare il sangue in maniera indolore.
  7. Fai scorrere lentamente la mano (dovrebbe impiegare almeno 2-3 secondi / idealmente 5 secondi) fino al glande e applica una pressione sufficiente con l’impugnatura per forzare il sangue ad ingrandire il tuo pene.
  8. Smetti di far scorrere la mano appena prima che raggiunga il tuo glande (a questo punto hai finito un jelq).
  9. Mentre tieni ancora una mano appena sotto il glande, usa l’altra mano per effettuare un ”Okay Grip” alla base del tuo membro.
  10. Posiziona di nuovo la presa il più vicino possibile all’osso pubico.
  11. Rilascia la prima mano che sta attanagliando proprio davanti al glande.
  12. Tornare al passaggio 6 e continuare fino a raggiungere il numero desiderato di ripetizioni.
  13. Non dimenticare di prenderti il ​​tempo necessario per affrontare una fase di raffreddamento

Come principiante, considera un numero inferiore di ripetizioni per singola sessione e quindi aumenta gradualmente man mano che aumenta la confidenza nell’esecuzione.

B) Dry Jelq: a secco (livello avanzato)

Clicca sulle immagine per ingrandirle:

Suggerimenti extra

  • Ottieni tra il 50-75% di erezione
  • Non effettuare MAI il jelqing sul tuo glande
  • Inizia con un piccolo numero di ripetizioni (20)
  • Aumentare gradualmente il numero di ripetizioni per sessione
  • Smetti non appena inizi a provare qualche disagio
  • Fare Jelqing sul tuo glande può causare la perdita della sua sensibilità. NON farlo.
  • Effettuare Jelqing con un cazzo flaccido non porterà nessun beneficio.
  • Il Jelqing con un’erezione al 100% può spesso causare danni ai tessuti molli e ai nervi (perdita di sensibilità, deturpazione, cicatrici, lacerazione di un vaso sanguigno, ecc.). NON farlo.

Migliora:

Circonferenza e lunghezza
Livello di difficoltà: avanzato
Rischio di lesioni: basso
Tempo richiesto: 1+ minuti

Il “Dry Jelq” è quasi lo stesso del “Wet Jelq” di cui sopra. Ancora una volta, dovrai raggiungere un’erezione del 50-75% per ottenere miglioramenti di qualsiasi dimensione senza farti del male.

Tuttavia, ci sono piccole differenze a cui devi prestare attenzione:

 

  1. Prenditi il ​​tuo tempo per una corretta fase di riscaldamento (istruzioni sopra).
  2. Raggiungi il livello di erezione desiderato.
  3. Con la mano destra afferrare la base del tuo cazzo tra il pollice e l’indice con un “OK / Okay Grip”.
  4. Tirare indietro la pelle del pene spostando la “presa OK ” nella direzione del proprio corpo.
  5. Posizionare la presa il più vicino possibile all’osso pubico per evitare ingrandimenti irregolari (tipo forma di una mazza da baseball).
  6. Stringere la presa in modo da intrappolare il sangue in maniera indolore.
  7. Fai scorrere lentamente la mano (dovrebbe impiegare almeno 2-3 secondi / idealmente 5 secondi) fino al glande e applica una pressione sufficiente con l’impugnatura per forzare il sangue ad ingrandire il tuo pene.
  8. Smetti di far scorrere la mano appena prima che raggiunga il tuo glande (a questo punto hai finito un jelq).
  9. Rilascia la mano destra e torna al passaggio 3, ma questa volta usa la mano sinistra.
  10. Continua fino a raggiungere il numero desiderato di ripetizioni.
  11. Non dimenticare di prenderti il ​​tempo necessario per affrontare una fase di raffreddamento.

Come principiante, considera un numero inferiore di ripetizioni per singola sessione e quindi aumenta gradualmente la quantità.

C) Tecnica V-Jelq

Suggerimenti extra

  • Ottieni tra il 50-75% di erezione
  • Non effettuare MAI il jelqing sul tuo glande
  • Inizia con un piccolo numero (10 serie da 3 ripetizioni)
  • Aumentare gradualmente il numero di ripetizioni per sessione
  • Smetti non appena inizi a provare qualche disagio
  • Il Jelqing con un’erezione al 100% può spesso causare danni ai tessuti molli e ai nervi (perdita di sensibilità, deturpazione, cicatrici, lacerazione di un vaso sanguigno, ecc.). NON farlo.

La tecnica V-Jelq è una variante del jelqing classico. Si fa concentrando principalmente l’azione sulla circonferenza del pene.

Puoi aumentare lo spessore del tuo pene seguendo questi passaggi:

  1. Crea un segno a forma di V con il medio e l’anulare (alcuni preferiscono l’indice e il medio) con la mano destra.
  2. Ora gira la mano come a mostrare una V capovolta (ricorda una lettera A) mentre il palmo della mano dovrebbe essere rivolto verso di te.
  3. Il prossimo passo è arricciare le dita come se si trattenesse un sacchetto della spesa su di esse.
  4. Quindi afferra il tuo pene tra il medio arricciato e l’anulare (o l’indice e il medio) mentre il palmo deve essere ancora rivolto verso di te.
  5. La testa e la parte inferiore del pene devono poggiare sul palmo della mano e non dovrebbe esserci spazio nella sezione a V formata dalle dita.
  6. Cerca di afferrare il più vicino possibile all’osso pubico.
  7. Quindi premi insieme queste due dita per intrappolare e forzare il sangue nel tuo pene.
  8. Una volta premuti insieme, esegui un movimento jelqing che tira verso l’alto.
  9. Ferma questo movimento proprio davanti al tuo glande.
  10. Ripetere i passaggi da 4 a 9 per la seconda ripetizione.
  11. Per la terza ripetizione, ripeti i passaggi da 4 a 9 ma questa volta, il tuo movimento jelqing (a tirare) dovrebbe andare nella direzione della mano che stai usando (se stai usando la mano destra allora verso destra).
  12. Ora, cambia la mano (usa la sinistra o viceversa) e ripeti i passaggi 1-11.
  13. Continuare se necessario mantenendo sempre consigli di sicurezza generali per evitare lesioni.

Se provi a immaginare questa tecnica, le tue due dita formano una lettera V, da cui il nome V-Jelq. È possibile aggiungere queste variazioni alla routine di allenamento per rendere il jelqing più complesso

D) Jelq Laterale (Livello Avanzato)

Suggerimenti extra

  • Raggiungere un livello di erezione più elevato (tra il 70-75%)
  • Non effettuare MAI il jelqing sul tuo glande
  • Inizia con un piccolo numero di ripetizioni (20)
  • Aumentare gradualmente il numero di ripetizioni per sessione
  • Smetti non appena inizi a provare qualche disagio
  • Fare Jelqing sul tuo glande può causare la perdita della sua sensibilità. NON farlo.
  • Effettuare Jelqing con un cazzo flaccido non porterà nessun beneficio.
  • Il Jelqing con un’erezione al 100% può spesso causare danni ai tessuti molli e ai nervi (perdita di sensibilità, deturpazione, cicatrici, lacerazione di un vaso sanguigno, ecc.). NON farlo.

Migliora:

curvatura
Livello di difficoltà: avanzato
Rischio di lesioni: medio
Tempo richiesto: 1+ minuti

Il Jelq laterale è l’opzione perfetta per i ragazzi che soffrono di una curvatura del pene o della malattia di Peyronie.

Il principio principale è di effettuare movimenti di jelqing nella direzione opposta della tua curvatura. Tutto quello che devi fare è seguire questi passaggi:

  1. Inizia a fare un normale jelq con la mano che è la stessa della direzione della tua curvatura (curva a destra: mano destra)
  2. Se il tuo pene è leggermente piegato a destra, inizia con la mano destra e viceversa.
  3. A metà jelq, posiziona la seconda mano sulla base del pene per supporto (palmo appoggiato sulla parte inferiore del ventre).
  4. Quando si posiziona la seconda mano, il movimento jelqing dovrebbe continuare lateralmente (nella direzione opposta alla curvatura).
  5. Se la tua curvatura è a destra e hai iniziato con la mano destra, allora il tuo jelq dovrebbe andare nella direzione opposta (a sinistra) e viceversa.
  6. Quando raggiungi il tuo glande, devi rilasciare la presa “Ok” e iniziare a premere con il palmo contro il tuo pene mentre finisci il movimento di flessione del tuo jelq laterale.
  7. Un singolo jelq dovrebbe durare per circa cinque secondi. Dopo puoi cambiare mano.

Bisogna tenere ben presente che la flessione del pene completamente eretto può facilmente portare a una lesione traumatica molto grave delle camere del pene (una condizione chiamata pene rotto) che richiede una procedura chirurgica immediata. FATE ESTREMA ATTENZIONE . NON EFFETTUARE SE NON ESPERTI E PRIMA DI UN CONSULTO MEDICO.

Per questa ragione è importante non avventurarsi in questa tecnica se non si è ESPERTI.

#3 Fase di raffreddamento

Suggerimenti extra

  • Avrai bisogno di privacy e crema per la pelle secca o danneggiata
  • Avrai bisogno di poter accedere ad acqua calda e un asciugamano
  • Massaggia l’asta del pene subito dopo una sessione di allenamento
  • Usa una lozione senza profumo per il massaggio

Dopo aver finito di esercitarsi, è necessario dedicare un paio di minuti al massaggio e alla fase di raffreddamento. Ciò consentirà al tessuto del pene di guarire e al corpo di ricostruire e creare nuove cellule.

Questo ti aiuterà anche a prevenire ulteriori lesioni o traumi ai tessuti molli. Tutto quello che devi fare è seguire questi passaggi:

  1. Subito dopo aver completato l’allenamento, prendi una lozione idratante.
  2. Applicala sul tuo pene e massaggial la pelle con movimenti circolari profondi con il pollice e l’indice. Fallo per 1-2 minuti.
  3. Quindi prendi l’asciugamano / la salvietta che hai usato nella fase di riscaldamento.
  4. Immergilo in acqua calda per renderlo completamente bagnato.
  5. Fai attenzione a non bruciare la pelle.
  6. Avvolgilo attorno al tuo pene.
  7. Rilassati e mantienilo coperto per 5-10 minuti.

Tutta questa tecnica si basa su un processo di divisione cellulare che viene avviato quando il tessuto viene esposto a forti pressioni e tensioni per un lungo periodo di tempo.

Il Jelqing funziona davvero?

Segni Di Una Riuscita Sessione Di Jelqing

 

Fare una routine jelqing correttamente può essere un lavoro duro per una persona inesperta. Fortunatamente, ci sono alcuni segnali per capire se una sessione è stata bene effettuata come ad esempio:

  • L’intero pene dovrebbe apparire leggermente più grande e più rosso
  • Il tuo glande dovrebbe essere leggermente più duro per tutto il sangue che hai forzato in esso
  • Il glande dovrebbe anche apparire un po più scuro alla fine della sessione
  • Il buco da cui fai pipì dovrebbe apparire più gonfio
  • La parte della pelle più vicina al bacino dovrebbe apparire leggermente più chiara

Tieni a mente che tutti questi sono segni del tuo sangue che viene forzato dalla base del pene fino alla punta del pene.

La migliore routine di allenamento Jelqing

Routine per principianti
(Settimana #1)

Giorno Esercizio Ripetizioni
Lunedi Jelqing 100
Martedì Jelqing 100
Mercoledì Riposo
Giovedì Jelqing 150
Venerdì Jelqing 150
Sabato Jelqing 200
Domenica Riposo

Routine per principianti
(settimana #2)

Giorno Esercizio Ripetizioni
Lunedi Jelqing 200
Martedì Jelqing 200
Mercoledì Riposo
Giovedì Jelqing 200
Venerdì Jelqing 200
Sabato Jelqing 200
Domenica Riposo

Note rapide:

  • Non saltare mai la fase di riscaldamento e di raffreddamento.
  • Fermati se senti dolore o disagio significativo.
  • Meglio riposare più di quanto dovresti e non meno di quanto dovresti per evitare danni.
  • Jelq da tutti i lati; nella direzione dell’ombelico, dritto davanti a te, sul lato destro, sul lato sinistro e nella direzione delle ginocchia.

Continua ad aumentare il numero di ripetizioni a 300-400 nella terza settimana e a 500 nella quarta settimana. Assicurati sempre di avere un giorno di riposo ogni 2-3 giorni per il recupero e che il tuo singolo movimento jelqing impieghi 3 (idealmente 5) secondi.

Una volta che riesci a fare 500 jelq al giorno, puoi cambiare per routine più avanzate o aumentare il numero di ripetizioni in base alle tue esigenze.

Se le tue erezioni si stanno indebolendo (specialmente quelle quando ti svegli), vuol dire che allora stai esagerando con gli allenamenti.
In questo caso, dovresti fare una pausa per alcuni giorni per consentire al tuo pene di riprendersi e ridurre il numero di ripetizioni al giorno.

Principi del Jelqing

 

Il jelqing si basa su due principi fondamentali:

  • Espandere le parti spugnose del tuo pene (corpora cavernosa e corpus spongiosum)
  • Estendere e allungare il legamento sospensivo

In conclusione, sebbene sia una tecnica adottata da molti, c’è da tenere bene in considerazione che il Jelqing è pericoloso e può portare a gravi danno al pene e alla tua salute.

Ecco perché è necessario consultare un medico prima di decidere di iniziare sessioni di jelqing.

Jelqing: benefici e vantaggi

 

Sebbene potenzialmente pericoloso, il Jelqing ha diversi importanti benefici per la salute legati alla propria vita sessuale.
Se stai seguendo una routine ragionevole e stai eseguendo jelq corretti, puoi aspettarti questi cambiamenti:

  • Miglioramento del flusso sanguigno al pene
  • Miglioramento della curvatura del pene
  • Qualità delle erezioni migliorate
  • Ingrandimento del pene permanente, graduale e lento (principalmente guadagni di circonferenza)
  • Capacità di controllare meglio le tue eiaculazioni
  • Erezioni più durature
  • Promuove la consegna di nutrienti al tessuto del pene
  • Aumenta la tua fiducia in camera da letto

Jelqing: Effetti collaterali e lesioni che potresti accusare

 

Ogni tecnica di ingrandimento del pene presenta alcuni effetti collaterali. Alcuni sono molto comuni e innocui, mentre altri sono rari ma molto pericolosi.

Il modo migliore per evitare i seguenti effetti collaterali è fermare gli esercizi di jelqing non appena si avverte un disagio (se si inizia a provare dolore, potrebbe essere troppo tardi):

Macchie rosse e lividi
Questo è uno degli effetti collaterali più comuni tra i principianti. Le macchie rosse (simili ad aghi) sono piccoli capillari che esplodono dopo essere stati esposti a troppa pressione. Questi di solito scompaiono entro le prime 24-48 ore e sono il segno principale che dovresti usare meno pressione o impiegare più tempo a riscaldarti.

Eruzione cutanea 
L’eruzione cutanea di solito indica che stai usando meno lubrificazione di quanto dovresti. Può apparire come una piccola area rossastra che può prudere. Usa creme delicate progettate per alleviare eruzioni cutanee come il burro di cacao.

Vene trombose
Questo effetto collaterale non è così comune tra gli uomini che fanno jelqing. Una vena trombosa è causata dall’applicazione di una pressione di compressione troppo intensa per un periodo di tempo più lungo. Risulta in una vena distesa che è molto visibile ma potrebbe essere indolore. Dovresti riposare, fornire abbastanza calore e ridurre l’intensità dei tuoi esercizi.

Scolorimento
Lo scolorimento è un effetto collaterale comune di jelqing. Questo termine si riferisce all’oscuramento della pelle nella parte centrale del pene. È anche visibile come “banda marrone”. Spesso segnala che non stai riposando abbastanza o che non ti stai riscaldando abbastanza a lungo.

Legamenti tesi e strappati
I legamenti tesi possono verificarsi a causa del sovraccarico della routine e del mancato tempo sufficiente per il recupero. Sai di avere un legamento teso quando senti il ​​dolore alla base del pene che si estende fino all’addome inferiore. Questo è il motivo per cui è necessario interrompere l’allenamento e prendere abbastanza tempo di riposo non appena si avverte un significativo disagio durante il jelqing. Altrimenti, potresti persino strappare il legamento.

Perdita di sensibilità e problemi di erezione
Se si verifica questo effetto collaterale, si è verificato un errore e non sono state seguite correttamente le istruzioni. Di solito, i problemi di erezione e la perdita di sensibilità sono segni di danni ai nervi causati dalla sua compressione, muscoli eccessivamente sollecitati, non ascolto dei segni che il corpo ha bisogno di riposo e recupero, o piegando il tuo pene semi-eretto a metà jelq (MAI FARE QUESTO ). Se si verifica perdita di sensibilità, interrompere immediatamente e se non si nota un miglioramento in un tempo molto breve, cercare immediatamente un medico.

Effetto mazza da baseball
In questo caso, un pene inizia a sembrare una mazza da baseball a causa di guadagni irregolari causati da una pressione sbagliata applicata durante il jelqing. Sperimenterai guadagni di lunghezza alla base del tuo pene mentre i guadagni di circonferenza si concentreranno verso il tuo glande. Il tuo pene assomiglierà a una mazza da baseball.

Effetto ciambella
Questo problema può verificarsi soprattutto tra gli uomini circoncisi. Quando esageri la sessione di jelqing o sei troppo intenso con essa, i fluidi corporei all’interno dei tessuti del pene vengono spinti verso il glande e si raccolgono in una formazione ad anello attorno ad esso.

Come puoi vedere, jelqing può essere abbastanza pericoloso per la salute del tuo pene se non ascolti i segnali del tuo corpo quando ha bisogno di più tempo per riprendersi. Tieni a mente che stai facendo questi esercizi a tuo rischio e pericolo, per questo consigliamo sempre di dedicare più tempo al recupero di quello che ti serve solo per essere al sicuro.

E ricordatevi: meglio avere un pene più piccolo che funziona piuttosto che uno grande che ha problemi.

Jelqing: Domande frequenti (FAQ)

1.

Sì, i tuoi guadagni da jelqing saranno permanenti, specialmente se fanno parte di una corretta routine di ingrandimento del pene composta da vari tipi di esercizi.

2.

Sì, il jelqing può aiutarti a durare più a lungo durante il sesso. Migliorerà la qualità della tua erezione e aumenterà il flusso sanguigno nel tuo pene. In questo modo, sarai in grado di mantenere un’erezione ferma molto più a lungo.
Inoltre, se il tuo problema è l’eiaculazione precoce causata da troppa sensibilità del tuo pene, allora il jelqing può aiutarti in modo significativo poiché questo esercizio può ridurre la sensibilità della pelle al glande.
Tieni presente che l’eiaculazione precoce può avere molte altre cause che jelqing non può fronteggiare.

3.

Sì, jelqing è al sicuro finché segui le istruzioni attentamente e si è molto cauti, se si eseguono un riscaldamento pre-allenamento e uno per la fase di raffreddamento. Inoltre, non bisogna esagerare con la sessione di allenamento.
Sfortunatamente, puoi ferirti facilmente durante gli esercizi di jelqing se non segui le raccomandazioni di sicurezza generali. Le lesioni possono essere piuttosto gravi (link anchor a effetti collaterali)

4.

Il Jelqing non è una soluzione miracolosa che renderà il tuo pene grande in pochi giorni. Se esegui correttamente gli esercizi di jelqing e segui una ragionevole routine di esercizi quotidiani, ci vorranno dalle 6 alle 8 settimane per vedere i primi risultati.

5.

Se hai appena iniziato con l’allenamento di jelqing e del pene in generale, ti consigliamo di seguire questa routine di base:

  • Seguire la fase di riscaldamento per 5 minuti
  • Seguire la fase di allungamento per altri 5 minuti
  • Jelq per 10 minuti
  • Seguire la fase di raffreddamento per 5 minuti

Segui questa routine per principianti per due o tre volte alla settimana all’inizio, quindi aumenta gradualmente fino a cinque giorni alla settimana con due giorni di riposo.
Il regime ottimale di cinque giorni settimanali è di allenarsi per tre giorni consecutivi, quindi avere un giorno libero, quindi jelq per altri due giorni e poi prendere di nuovo un giorno libero.

6.

Questa è una delle domande più importanti che dovresti domandarti quando decidi di iniziare con il jelqing. Il livello minimo dell’erezione dovrebbe essere tra il 40-50%. I livelli ottimali sono tra il 50-65% della tua erezione massima.
Un livello più alto dell’erezione si tradurrà in una lunghezza minore ma guadagni di circonferenza maggiori e viceversa.
Tuttavia, fare jelqing con un livello di erezione troppo basso, porterà a miglioramenti molto irregolari. Sperimenterai una bassa pressione all’inizio del tuo jelq e una molto alta alla fine. Ciò si tradurrà in una forma di mazza da baseball del tuo pene.
Si prega di leggere la prossima sezione con molta attenzione!
Non fare mai jelqing con erezione del 90-100%. Nel migliore dei casi, non vedrai alcun guadagno da questo esercizio e perderai semplicemente tempo. Nel peggiore dei casi, avvertirai molto dolore e ti causerai una lesione con danni ai tessuti.
Se hai un’erezione in piena regola durante la sessione di jelqing, fermati e lascialo scendere leggermente prima di continuare. Se senti di voler eiaculare, devi fermarti un po ‘per far cessare questa sensazione prima di continuare.

7.

Le fasi di riscaldamento e raffreddamento sono le fasi più importanti di jelqing in quanto allentano il tessuto connettivo e aumentano il flusso sanguigno al pene con i nutrienti necessari per il recupero e la crescita.
Entrambi dovrebbero durare circa cinque minuti ciascuno.
Esistono diversi modi per riscaldare e raffreddare il pene prima e dopo jelqing:

  • Asciugamani caldi bagnati
  • Impacco caldo
  • Doccia calda

Consigliamo di scegliere un’opzione che si adatti al meglio alla tua routine quotidiana. Non tutti hanno un facile accesso alla doccia durante il giorno, e dipende da te quale è più comoda per le tue esigenze.

8.

Quando iniziate con il jelqing, è consigliabile sempre di usare abbastanza lubrificante per evitare un’eccessiva irritazione della pelle causata dall’attrito. In questo modo, ridurrai la possibilità ai capillari nella pelle di esplodere ed eseguirai un jelq corretto molto più facilmente.
Esistono due gruppi principali di lubrificanti che puoi trovare sul mercato:

  • Lubrificanti a base d’acqua
  • Lubrificanti a base di olio come olio di canola, olio di cocco, vaselina, olio di emu o olio di oliva.

Il consiglio sarebbe di usare quello che si adatta meglio alla propria pelle. Alcune persone reagiscono meglio alle opzioni a base d’acqua, mentre altre reagiscono meglio agli oli naturali.
Tuttavia, scegline uno con un’alta viscosità che consenta molteplici usi. Non usare mai shampoo o sapone in quanto potrebbero irritare e seccare la pelle.

9.

Non è raccomandabile l’eiaculazione prima, durante o dopo la routine di ingrandimento del pene, che includa o meno l’esercizio di jelqing. Mentre non dovrebbe succedere nulla di male al pene durante l’eiaculazione, il tuo corpo subisce molti cambiamenti fisiologici.
Questi includono un calo immediato dei livelli di testosterone e un inasprimento del tessuto connettivo nel pene. Entrambi questi cambiamenti possono influire negativamente sui risultati finali che otterrai durante le tue sessioni di jelqing.

10.

Puoi provare un leggero disagio durante il jelqing. Soprattutto per i principianti, è molto comune nelle prime fasi di jelqing. Fortunatamente, una volta che il tuo corpo si abitua a questo esercizio, passerà qualsiasi disagio SE GLI ESERCIZI SONO EFFETTUATI CORRETTAMENTE.
Presta la MASSIMA attenzione invece a qualsiasi tipo di dolore.
Se avverti anche il minimo livello di dolore, smetti di fare gli esercizi immediatamente poiché probabilmente li stai facendo in modo sbagliato o troppo spesso.
Riposati dall’allenamento per alcuni giorni e mantieni regolari impacchi caldi per un recupero più veloce del tuo pene.

Potrebbe Interessarti anche:

ASPETTA!

Hai mai provato il nostro VIAGRA NATURALE VIAZUR? Una capsula 30 minuti prima del rapporto ed otterrai erezioni forti per 24 ore!

Dai uno sguardo anche agli altri due viagra naturali Eredin e Viazur Gold!